L'ultimo, il primo

Tempo fa chiesi a una persona come riuscire a stare di fronte alla ferita della separazione, della divisione. Quella persona mi rispose di offrire tutto al Signore e di vivere come se fosse l'ultimo giorno. Ho continuato a riflettere su questo e, nel tempo, ho aggiunto una mia riflessione personale a quella ricevuta: vivere come se fosse l'ultimo giorno e con la freschezza del primo giorno.

Questo fiore, così bello, così improbabile -verrebbe da dire- su una pianta di cactus, sbocciato nel luogo dove lavoro, un fiore che dura un giorno, mi sembra sia un segno emblematico di questa riflessione: vivendo un giorno, vive come se fosse l'ultimo giorno e con la freschezza del primo. Unico.



Comments