Ai tempi del Borgo

Un viaggio nella mia Terra di Mezzo, nei luoghi dell'infanzia. Nella casa, nella via, nei campi, nel villaggio dove sono cresciuta.
Sarà questo un post che aggiornerò nel corso del tempo, perchè questo mio viaggio non ha né inizio né fine.


Scattate il 25/12/09, nella vecchia casa

Mamma le ha sempre coltivate


L'annuso sempre, d'inverno


L'orgoglio del babbo









Scattate il 28/03/10

Sponda del Garza, dove io e la mia vecchia amica G. costruivamo capanne di frasche


In quel casottino io e mio fratello G. trovammo un cucciolo di pastore tedesco


Quante volte l'ho percorsa, in più di trent'anni








Sul traliccio: "Chi tocca muore". La domanda era: e chi l'ha costruito come ha fatto?


Qui d'estate, rinfrescavamo i piedi io, mia sorella E. ed E., mio fratello G., mamma e il babbo


Folaghe, se ne vedevano sempre









Questo è il punto dove andavo sempre (anche adesso) quando avevo bisogno di star da sola, a meditare...


... a sentire il rumore dell'acqua, a guardare il riverbero del sole

Comments