A Ludovico Einaudi

Note, scivolando nel sonno
seriche, impalpabile velo
cadono, lo raccolgo io

Non ti preoccupare
non ti accadrà nulla
finché ci sarà un sì
finché ci sarà il tempo
ci sarò io a coglierlo

Suoni, ritorna la veglia
onirici, il velo sfuma
cullano, ti riaddormenti

non ti sveglierò, ti
lascerò non essere
finché il silenzio sarà
l’unico risveglio
finché ci sarà il tempo

Tasti, il bianco e il nero
malinconici, si seguono
alla fine, si spengono

Silenzio.
Piano

Comments