Al sapor di caffè

Col caffè ho un rapporto strano: ne adoro l'aroma e il sapore, ma a volte farei a meno di berlo. Mi accontenterei del solo odore, da annusare appena macinato o appena versato. Ha un profumo forte, ma a volte me ne spruzzerei due gocce dietro gli orecchi o sul polso. È evocativo, quasi fosse una madeleine per Proust. Ma quando mi capita di mangiare un cioccolatino che contiene un chicco, me lo mastico e rimastico, perchè non mi va giù. Ha un colore prepotente, moka. Ha una forma simpatica e birichina. Fine dell'elogio al caffè. Coffee break. Vado a prendermene uno. Come minimo.

Comments