Ma gli eroi non esistono

Brescia. Buio, ore 6.45. Notte fonda. Solo studenti. Sto guidando verso la mia vecchia casa, vado a prendere mio padre per portarlo in clinica. Virgin radio suona del rock americano, la strada si svolge lunga davanti a me, mi sembra di fare un coast to coast. Mi sovviene che devo andare solo una decina di chilometri a sud... fanculo, è buio pesto, guido lungo un rettilineo, suonano rock: sono un eroe. Devo arrivare per le 7.30.

Alle 7 suono il citofono.
"?"
"!"
"???"
"È che non c'era traffico..."

Come ho fatto a pensare che alle 7 avrei incontrato la coda degli impiegati che usciva dalla città!? Avrei potuto dormire una cosina in più...

Se almeno non ci fossero state le nuvole avrei potuto vedere il sole alzarsi. Sarà per la prossima volta, eroi.

Comments

  1. hey! Basta post? urgono aggiornamenti...ciao!

    ReplyDelete
  2. hai ragione! dopo questo arresto, rieccomi. Ci pensavo giusto questo weekend che avevo voglia di scrivere qualcosina. ciao

    ReplyDelete

Post a Comment