Giorni in letargo

In questo momento, davvero, mollerei tutto e tutti e andrei a farmi fare un bel massaggio rigenerante. Luci soffuse, musica new age, profumi dolci speziati e mani sapienti che mi scricchiolano nei punti giusti. Sono anchilosata. Appena il tempo accenna a recuperare qualche grado e guadagnare così la decenza, ci riprovo, vado a correre. Lo so. Parlare al futuro è un alibi. Va bene, mi nascondo nelle tasche dell'alibi come un cangurino in quelle della sua mamma e finchè non vedrò un germoglio di qualsiasi cosa sia vegetale, non sbucherò e non infilerò le scarpe da jogging.

Comments