Pioggia

È il tempo di oggi. Molto british, di quei giorni che passeresti al bar con gli amici, con una tazza di qualcosa di caldo, un giornale, un libro, a chiacchierare, ad ascoltare musica jazz. La pioggia col jazz va molto d'accordo, la penserebbe così anche la mia amica P., che ha scritto anche un libro, solo pioggia e jazz. Musica dolce, lenta, con un ritmo che vede giocare le note dentro al bar e le gocce di pioggia fuori. Oggi mi sento così, un pò inglese, un pò poetica. Un cd di Ella, qualche nota di sax, un pizzico di Louis, o di Coltrane. Anche una sfumata di pianoforte, Chopin forse, i Notturni.

Comments